RIABILITAZIONE NEUROLOGICA

Per rieducazione neuromotoria individuale si intende l’insieme delle forme di attivazione neuromuscolare più adatte al danno neurologico invalidante, al fine di recuperare o di ricercare risposte funzionali alternative. Questo si ottiene mediante l’opportuna scelta di
manovre che portano ad una specifica stimolazione di “ricettori periferici” (organi di senso in grado di captare gli stimoli esterni e di trasferirli ai centri nervosi).

PRENOTA UN TRATTAMENTO

Rieducazione neuromotoria

Tale terapia è indicata nei seguenti casi di lesione del primo/secondo motoneurone:

L’ictus cerebrale è la più frequente malattia neurologica, per la quale il cervello, a seguito della chiusura o della rottura di un’arteria, non riceve più sangue (ischemia) o viene inondato da sangue stravasato da un’arteria rotta (emorragia). Ci sono pertanto due tipi di ictus: ischemico (dovuto alla chiusura di un’arteria cerebrale) o emorragico (dovuto alla rottura di un’arteria cerebrale).

Il Parkinson è una malattia neurodegenerativa, ad evoluzione lenta ma progressiva, che coinvolge, principalmente, alcune funzioni quali il controllo dei movimenti e dell’equilibrio. La malattia fa parte di un gruppo di patologie definite “Disordini del Movimento” e tra queste è la più frequente.

Sono un gruppo eterogeneo di patologie che interessano il midollo spinale, tipicamente caratterizzate dalla disfunzione, acuta o subacuta, delle seguenti funzioni:

  • motoria (para o tetraplegia sottolesionale);
  • sensitiva (con livello sensitivo!);
  • neurovegetativa: disfunzione vescicale (ritenzione o incontinenza)
    e rettale, con o senza alterazione della sensibilità perineale.

La Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), conosciuta anche come malattia di Lou Gehrig, è una malattia neurodegenerativa progressiva dell’età adulta, determinata dalla perdita dei motoneuroni spinali, bulbari e corticali, che conduce alla paralisi dei muscoli volontari fino a coinvolgere anche quelli respiratori.

La Sclerosi Multipla (SM), o sclerosi a placche, è una malattia infiammatoria cronica del sistema nervoso centrale caratterizzata dalla presenza di lesioni (o placche) contenenti diversi tipi di globuli bianchi che determinano la perdita dello scudo protettivo delle cellule nervose (la mielina) in tutto il sistema nervoso centrale.

L’atassia (dal greco ataxiā = disordine) è un disturbo consistente nella mancanza di coordinazione muscolare che rende difficoltoso eseguire i movimenti volontari.

S’intende con questa parola l’affezione infiammatoria di parecchi nervi contemporaneamente. Può avere, schematicamente, due grandi gruppi di cause: infezioni e intossicazioni.

Il fine della terapia è quello di permettere al paziente neuroleso di raggiungere, per quanto possibile, il recupero dell’autonomia personale per lo svolgimento delle normali attività quotidiane.

Esempio esercizi propriocettivi
L’esercizio propriocettivo è una stimolazione neuromotoria nella sua totalità. L’esercizio propriocettivo consente non solo di completare il ripristino globale delle funzionalità dell’arto, ma anche di evitare recidive.

L’Istituto IRR osserva il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 20:00 sabato dalle 8:00 alle 13:00

Corso Francia 104/3, Torino

Tel: 0113999222
Mail: info@irriba.it

Contattaci

L’Istituto IRR osserva il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 20:00 sabato dalle 8:00 alle 13:00

Corso Francia 104/3, Torino

Tel: 0113999222
Mail: info@irriba.it

Chiama